CHI SIAMO

Il Laboratorio AMEMORIAD’UOMO nasce nel 2011, su iniziativa di Paolo Quaregna e Donata Carelli con la collaborazione di Cecilia Calvi e Rean Mazzone, per la realizzazione e la raccolta di una galleria di “ritratti” di gente tanto comune quanto straordinaria e per lo sviluppo creativo dell’attività didattica.

L’esigenza e lo sviluppo di questa iniziativa, si basa su due pensieri semplici:

  • L’esperienza di una vita, non deve perdersi nel tempo, come recita l’espressione di saggezza africana: “Quando muore un anziano, una biblioteca brucia”.
  • Il modo di preservarla è sempre più condivisibile, grazie all’accessibilità sempre maggiore della tecnologia digitale e della rete internet, che hanno consentito una vera evoluzione nel settore della produzione, della raccolta e della conservazione dei documenti scritti e audiovisivi.

E, mentre cerchiamo di evitare che “la biblioteca bruci” col suo sapere a causa di eventi naturali, facciamo in modo che contemporaneamente crescano e diventino patrimonio della collettività le nostre videoteche.

Obiettivi principali:

  • Recupero e diffusione del patrimonio della memoria collettiva.
    Ricerca, raccolta di testimonianze e realizzazione di brevi filmati: le Pillole della memoria, della durata di 5-20 minuti.
  • Intervento nella scuola, per formare i giovani all’uso del mezzo audiovisivo nella comunicazione, attraverso la realizzazione di filmati, anche con i loro stessi strumenti (smartphone e tablet), basati, in particolare, sulle testimonianze di storie di vita di parenti e conoscenti anziani.
  • Diffusione dei filmati prodotti e raccolti attraverso il sito web AMD’U, l’edizione di DVD e altri supporti multimediali, l’organizzazione di eventi dal vivo con la proiezione dei filmati realizzati in sale, teatri, biblioteche, centri culturali e di aggregazione sociale.
  • Diffondere le basi del linguaggio audiovisivo, con la realizzazione di filmati che mantengano vive le testimonianze e la conservazione di materiali privati che si renderanno disponibili per l’arricchimento e la costruzione di un archivio italiano della memoria.
  • Consulenza nell’ambito della comunicazione audiovisiva.

Nel 1978-79 realizza film sperimentali con studenti delle scuole superiori e con i lavoratori delle “150 ore”. Sull’argomento pubblica, insieme a Virginio Pevato, il libro Il bambino con la macchina da presa (Feltrinelli, Milano 1978). Nel 1980 inizia a collaborare con la Rai, realizzando diversi documentari, prevalentemente di carattere antropologico e sociologico. Nel periodo 1981-84 è regista, sceneggiatore, produttore di corto e medio-metraggi. Dal 1984 è sceneggiatore e regista di 3 lungometraggi a soggetto, continuando contemporaneamente un’intensa attività di documentarista. Dal 1988, attraverso la Dream Film, è spesso co-produttore dei film che realizza.

FILMOGRAFIA / lungometraggi e documentari
Lungometraggi
2017 – LE PARDON (In sviluppo. Lungometraggio)
1998 – DANCING NORTH (Dream Film. Lungometraggio 96’, con Frédéric Deban, Sabrina Leurquin, Adami Inukpuk, Noah Aragutak e gli abitanti di villaggi Inuit del Canada).
1984 – UNA DONNA ALLO SPECCHIO (Grandangolo Coop. Lungometraggio 95’) con Stefania Sandrelli e Marzio Honorato.

Documentari
2017 – FORESTIERI (Ila Palma, Dream Film, Cinecittà-Luce, Rapid Blanc. Doc. In corso)
2012/2016 – AMEMORIAD’UOMO (Doc. Dream Film con Regione Lazio, Roma Lazio Film Commission e Comune Sabaudia. Cortometraggi 10’-20’)
2012 – LA DISTANZA (Dream Film con Piemonte Doc Film Fund. Doc. 62’)
2009 – LA MEMORIA DI BEPI (Dream Film, Comune Sabaudia, Regione Lazio. Doc. 55’)
2007 – AFRICANI OLTRE LA NEBBIA (Dream Film, Regione Piemonte Assessorato Cultura. Scritto con Maurizio Bagatin, Doc. 52’)
2007 – MARTINETTI. UN FILOSOFO IN CONTROLUCE (Dream Film, Archivio Audiovisivo Canavesano, Fondazione Casa Archivio Piero Martinetti, Comune Castellamonte. Scritto con Antonio Rinaldis. Doc. 12’)
2006 – LE BON ÉLÈVE (Dream Film, Università di Torino Dipartimento di Economia. Scritto con Ugo Mattei, Elisabetta Grande, Luca Pes. Doc. 55’)
2006 – LOTTE PONTINE (Dream Film, Camera del Lavoro Latina. Scritto con Lia Lepri e Salvatore D’Incertopadre. Doc. 72’).
2005 – SENZA ROTTA (Dream Film, Atopic. Scritto con Cecilia Calvi. Doc. 52’)
2004 – TURIN, JE T’AIME (Dream Film e Arkoz con Regione Piemonte. Doc. 30’)
2000 – LES TAMBOURS D’ABITIBI (Coproduzione Francia-Italia-Canada. Doc. 52’)
1995 – FEMMES DU SAHEL (Coproduzione Italia-Francia-Niger. Scritto e diretto con Souleymane Mahamane. Doc. 52’)
1991 – LES INUIT DU GRAND NORD CANADIEN (Produzione CNDP Francia. Doc. 13’)
1991 – NIGER, UN SOGNO AFRICANO (RAI 3 con Commissione Europea. Doc. 54’)
1990 – PETIT DEJEUNER AU NIGER (Diffusione TV France 3. Doc. 3’)
1982 – FELICITÀ AD OLTRANZA (Lungometraggio, Doc. 54’) Ritratto di vita quotidiana, in una Comunità Alloggio dei Servizi Psichiatrici di Torino.
1982 – EMIGRAZIONE. IL PANE E LA MEMORIA (RAI 3. Doc. 54’)
1982 – BAL DO SABRE (RAI 3. Doc. 27’)
1981 – CARNEVALE: ZINGARI E CONTADINI (RAI 3. Doc. 27’)
1981 – I FIGLI DEL DESIDERIO (RAI 3. Doc. Doc. 27’)

CECILIA CALVI

Regista cinematografia e teatrale, sceneggiatrice

TEATRO
Attrice, autrice e regista: 
“il Visconte dimezzato”, “Un’ora sola ti vorrEIAR”, “Grand’Hotello”, “Arsenico e vecchi merletti”, “I chiodi non li mastico più”, etc.).
Autrice: “Immagine Italiana” per Gianni Morandi. Regista: “Skizofrenica.doc” di Silvia Scola. Aiuto regista di Gigi Proietti (Il gatto in tasca) e Nino Manfredi. (Gente di facili costumi)

RADIO
Radio RAI1, autrice e attrice: 
“Il giorno più lungo”, “Ribalta aperta”, “Il guastafeste”, etc.
France culture: “Les raisons de l’autre” (Francia).

CINEMA
Regista e sceneggiatrice:
“80MQ”, (episodio: “No mamma no”, Venezia ’93 e vincitore di vari festivals), “La classe non è acqua” scritto con Luca Manfredi, interpretato da Valerio Mastandrea, Roberto Citran, Antonio Catania, Edoardo Leo, Barbara Livi, etc. (Prod. Dania Film), distribuito dalla Warner Bros.
“Mi sei entrata nel cuore come un colpo di coltello” con Gaia De Laurentiis, Gianni Ippoliti, Frédéric Deban . (Prod. Goodtime Enterprise, distribuito dall’Istituto Luce).
Co-sceneggiatura: “Tutti gli anni una volta all’anno” di Gianfrancesco Lazotti, “Grazie di tutto” di Luca Manfredi.
Cortometraggi: “Il vampiro difettoso” con P. De Silva. Regia: “Mirko e Caterina” con V.Mastandrea e Cecilia Dazzi, (Prod. Rai1) vincitore del concorso: “seconda serata”
Documentari: “Il nuovo Sacher di Nanni Moretti” per la Gaumon-JéTéVé Francia.

TELEVISIONE
RAI2, attrice: 
“Commedie in diretta” “Quark, specchio segreto”, “I gialli di Sereno Variabile” ,”Club 92” (con Gigi Proietti) ,“Senator” (sit-com), “L’amore non basta” (mini serie), Mediafilm.
RAI1, sceneggiatrice: “Linda e il brigadiere”, Iunior film, “Angelo il custode” Lux Vide, “Le voyage organisé” Rai1 e France2, “La tassista”, Solaris, “Don Matteo” 5 e 6, Lux Vide, “Provaci ancora prof! 2, 3, 4, 5, 6 e 7”, Endemol Italia, “Ho sposato uno sbirro” Lux Vide, “Donna Detective 2”, Endemol Italia, “La Ladra”, Endemol Italia, “Il commissario Manara 2”, “Che Dio ci aiuti! 2”, Lux Vide, “La mia bella famiglia italiana” (film-tv per Rai/ZDF) con Beta film e Rowboat, “L’Allieva”, Endemol, “Wedding in Rome” (film-tv per Rai/Ard Degeto) con Beta film e Rowboat.
MEDIASET: “Carabinieri 3/4/5/6 Trend Film, (Canale 5).

DONATA CARELLI

Scrittrice e sceneggiatrice

È nata a Sabaudia e vive tra Roma e la sua città natale. Laureata in Lettere classiche, insegna Lettere in un Liceo Scientifico, è cultore della materia per la cattedra di Storia del Teatro e dello Spettacolo presso l’Università Cattolica LUMSA di Roma. Nel 1998 si è diplomata in Sceneggiatura presso la Nuova Università del Cinema e Televisione (NUCT) di Roma, dove è stata allieva di Ugo Pirro.

Iscritta all’ordine dei giornalisti del Lazio, scrive occupandosi di cinema per varie testate.

Nel 2006/2007 è stata Segretaria del Premio di Poesia Circe Sabaudia durante la Presidenza di Corrado Calabrò, dopo i cinque anni presieduti da Mario Luzi.
Ha collaborato con registi cinematografici e documentaristi, avviando nelle scuole progetti di linguaggio filmico e sceneggiatura.
Nel 2005 ha vinto la XXX Edizione del Premio Fondi La Pastora con il testo teatrale “Bab Arabìe – La porta della Primavera”, rappresentato a Milano presso il Teatro Libero di Corrado D’Elia dalla compagnia “I rabdomanti”.
Nel 2008 il suo documentario “Soltanto un nome nei titoli di testa” Omaggio a Ugo Pirro, di cui è co-sceneggiatrice, è stato Evento Speciale alla 65ª Mostra del Cinema di Venezia 2008.

È co-sceneggiatrice del lungometraggio “2 euro l’ora” di Andrea D’Ambrosio, Festival des Films du Monde de Montréal 2016, vincitore del First Films World Competition – Bronze Zenith.

Rean Mazzone

Fotografo, editore, produttore

È nato a Palermo nel 1954. Ha vissuto a lungo in Brasile. Vive a Roma.

EDITORIA
Ha pubblicato più di 2000 libri. Tra gli autori stranieri: Jorge Amado, Georges Bataille, Jeroen Brouwers, Antonio Callado, Ernesto Cardenal, Naom Chomsky, Michel Foucault, Edoardo Galeano, Edmund Husserl, Georges Marchais, Pierre Mertens, George Moustaki, Jean-Luc Outers, Sergio Ramirez, Dominique Rolin, José Sarney, Micha Van Heick, Jean-Paul Sartre. Tra gli autori del mondo letterario accademico, giornalistico, e dello spettacolo italiano: Girolamo Ardizzone, Federico Argentieri, Sergio Bardotti, Stefano Bianchini, Sabino Caronia, Gianni Cipriani, Ciprì e Maresco, Napoleone Colajanni, Vincenzo Consolo, Salvator D’Anna, Fabrizio De André, Manuel De Sica, Sergio Flamigni, Cristina Giorcelli, Giuseppe Carlo Marino, Carmela Piccione, Giuseppe Pitrè, Paolo Polizzi, Gianni Puglisi, Chiara Tozzi, Felice Laudadio, Salvatore Salamone Marino, Luigi Sturzo, Tullio Solenghi, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Vincenzo Vita, Anna Vinci, Filippo Viola, Giorgio Weiss, Vito Zagarrio e altri. Per la sua attività editoriale, con la Ila Palma, la Tea Nova e le Edizioni Associate Editrice Internazionale, ha ricevuto il Premio “Cultura” della Presidenza del Consiglio.

CINEMA E DOCUMENTARI
Tra le sue produzioni cinematografiche: “Lo zio di Broklyn” di Ciprì e Maresco, 1995; “Totò che visse due volte” di Ciprì e Maresco, 1997; “Gostanza da Libbiano” di Paolo Benvenuti, 2000; “Fellini: sono un gran Bugiardo” di Damein Pettigrew, 2002; “Il Ritorno di Cagliostro” di Ciprì e Maresco, 2002; “L’Isola”, di Costanza Quatriglio, 2003; “Antonio Vivaldi. Un principe a Venezia”, di Jean-Louis Guillermou, 2006; “8th Wonderland”, di Nicolas Alberny e Jean Mach, 2008; “Dall’altra parte del mare” di Jean Sarto, 2009; “La notte dell’attesa” di Tiziana Bosco, 2011; “Il seminarista” di Gabriele Cecconi”, 2012; “Belluscone. Una storia siciliana” di Franco Maresco”, nel 2014 (premio speciale della Giuria del Concorso Orizzonti alla 71° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e premio David di Donatello come miglior documentario nel 2015).

Ha prodotto film documentari tra cui: “Ècosaimale?” di Costanza Quatriglio, 2000; “L’insonnia di Davi” di Costanza Quatriglio, 2001; “Fellini: sono un gran Bugiardo” di Damein Pettigrew, 2002; “Racconti per l’isola” di Costanza Quatriglio, 2004; “Comandare. Una storia Zen” di Costanza Quatriglio, 2005; “Il mondo addosso” di Costanza Quatriglio, 2006; “Non siam l’uno per cento” di Antonio Morabito, 2007; “Tramas” e “Strade Trasparenti” di Augusto Contento, nel 2008; “La distanza” di Paolo Quaregna, 2009; “Ageroland” di Carlotta Cerquetti, 2010; “Che cos’è un Manrico” di Antonio Morabito, 2012; “Tina Anselmi. Una vita per la democrazia” di Anna Vinci, 2013; “Gli uomini di questa città io non li conosco – Vita e teatro di Franco Scaldati” di Franco Maresco, 2015 (in selezione ufficiale fuori concorso alla 72. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia). Ha prodotto, con la Fondazione Cineteca di Bologna, le raccolte dedicate ai registi Ciprì e Maresco “Cinico Tv” volume 2 e volume 3.